EUROPEAN SPRING CHAMPIONSHIP A CAT

EUROPEAN SPRING CHAMPIONSHIP A CAT

Si chiude la roboante regata dedicata ai catamarani Classe A. Un confronto europeo di alto livello che il Circolo Vela Arco ha saputo organizzare regalando emozioni veliche fin dai primi giorni in una cornice pittoresca e invidiabile come quella del Garda trentino. Nuovo agli A Cat, ma navigatore di fino visto la sua ultima partecipazione alle Olimpiadi di Rio 2016, Vittorio Bissaro si conferma al secondo posto con una prestazione pregevole e in costante crescita. Suoi un primo e due terzi posti.

 

Meglio dell'italiano fa solo il polacco Jakub Surowiec con due secondi posti e un primo. Terzo Sergio Mehl con un quarto e due quinti posti. Per i colori del Cva ottima prestazione di Lorenzo Bianchini, sfortunato il primo giorno, ma che mette in saccoccia due quarti e un dnf, terminando in sedicesima posizione. Ad amministrare la giuria, impeccabile in ogni frangente Antonio Micillo, presidente Coni della Liguria. Dal 2 al 4 giugno il Cva è stato teatro di un Europeo di livello, ad alta prestazione dove i catamarani, molti dei quali armati a foil, hanno sfrecciato sulle acque gardesane. Un appuntamento internazionale che mette in rilievo le peculiarità di un territorio unico per  caratteristiche meteomarine idonee a qualsiasi tipo di campionato, regata o evento velico. Salutiamo gli ospiti, le nazioni partecipanti, gli addetti ai lavori e soprattutto i vincitori per aver reso questi giorni unici e indimenticabili. 

 DAY 2

Si chiude il secondo giorno di prove per i circa 50 A Cat in gara al Circolo Vela Arco in questo European Spring Championship 2017 che tra i partecipanti in gara vede portavoce del tricolore italico l'olimpionico di Rio 2016 Vittorio Bissaro. Due le prove portate a termine con un vento teso che anche in questa seconda giornata ha creato non pochi problemi agli agonisti. Dopo le difficili condizioni del primo giorno, la giornata di sabato si è rivelata altrettanto emozionante sia dal punto di vista dello spettacolo che da un punto più prettamente tecnico dove hanno fatto la differenza le regolazioni di fino dei performanti catamarani della Classe A. Sul totale dei tre scontri la classifica provvisoria del primo giorno subisce un leggero cambiamento e vede primeggiare Jakub Surowiec (Pol) con due secondi e un primo posto. Lo tallona Bissaro con un primo e due terzi piazzamenti. Terzo gradino per Sergio Mehl con un quarto e due quinti posti. Molte le imbarcazioni che non sono riuscite a reggere i venti gardesani a riprova delle qualità tecniche dei campi di gara del Garda trentino, una palestra naturale per la vela di alta classe, che mette a dura prova anche i marinai più navigati. Per la giornata di domani si preannuncia un ultimo giorno al cardiopalma dove il meteo ballerino potrebbe far danzare ancora una volta queste schegge della vela. L’organizzazione e il comitato di gara sono riusciti a raddoppiare le prove della prima giornata grazie a una buona lettura delle previsioni meteomarine. 

DAY 1

È Vittorio Bissaro, l’olimpionico di Rio 2016, a dominare la prima giornata di prove dell’European Spring Championship, dedicato ai catamarani della Classe A e organizzato dal Circolo Vela Arco. Una giornata ricca di emozioni con una sola prova in cantiere dove le condizioni meteomarine hanno alimentato una battaglia accesa. Il vento divergente per direzione e intensità in due parti del campo di regata ha dato del filo da torcere agli atleti presenti, molti dei quali non sono riusciti a reggere le forti raffiche. Alcuni partecipanti hanno disalberato, mentre altri non sono riusciti a governare il mezzo causando qualche incidente di percorso. Bissarro si è subito sbrogliato e ha messo in mostra le proprie doti finendo la prova in testa e spodestando, per ora, il due volte detentore deo trofeo Mischa Heemskerk (Ned) costretto al ritiro. Ottima la gestione della competizione con il comitato di regata, presieduto da Antonio Micillo, che è riuscito a far concludere almeno una prova. La giornata è stata infatti molto ballerina e dopo la sola botta di vento del primo pomeriggio è calata aria piatta. Si è quindi deciso di finire la giornata e prepararsi ai giorni successivi. Si torna in campo quest’oggi alle 12.30. La cronaca vede al secondo posto Jakub Surowiec (Pol) e terzo l’olandese Coen De Koning. Circa 50 le imbarcazioni presenti al circolo arcense, multiscafi leggeri, dinamici e veloci che hanno saputo affascinare e coinvolgere anche il folto pubblico di turisti presenti sulle spiagge gardesane.

Pre Regata

Comincia quest’oggi (2 giugno) la quinta edizione dell’Europeo primaverile dedicato ai catamarani della Classe A organizzato dal Circolo Vela Arco e che durerà fino a domenica 4 giugno. Un evento che porterà sulle acque del Garda trentino oltre 50 atleti provenienti da tutta Europa. Austria, Francia, Italia, Danimarca, Olanda, Polonia e Svizzera, saranno queste le nazioni che si contenderanno l’ambito trofeo. Per i colori italiani, a contrastare il due volte campione (nel 2014 e nel 2016) Mischa Heemskerk (Ned), l’olimpionico Vittorio Bissaro (Nacra 17 a Rio 2016) e l’allenatore della classe 29er arcense, Lorenzo Bianchini, che hanno dato prova di buone abilità in Classe A all’ultima edizione della nazionale Trofeo Sunset svoltosi a Calambrone e conquistando la seconda e terza piazza. Tutti gli atleti sono pronti a far valere le proprie capacità. Gli A Cat si caratterizzano per la loro agilità e velocità rendendo la competizione particolarmente suggestiva da seguire anche dal litorale gardesano. L’impegno organizzativo del circolo arcense ha fatto sì che la manifestazione si possa svolgere in completa sicurezza in un campo di regata idoneo alle esigenze di classe.  A dirigere il comitato di regata è stato designato presidente Antonio Micillo. I catamarani del Classe A si sfideranno da questa mattina fino a domenica 4 giugno. Forte la partecipazione degli equipaggi svizzeri che con sempre maggior frequenza prediligono le acque e i venti del Garda trentino. Segnale di partenza previsto per le 13.